2006

Per il terzo anno consecutivo il Monte Zoncolan (Sutrio-Udine) ha accolto il popolo Biker, che dal 22 al 25 giugno ha pacificamente invaso questo splendido scenario alpino per la 20a edizione della Biker Fest; anche quest'anno migliaia di centauri, provenienti da tutta Europa (ma anche da Australia e Stati Uniti), hanno dimostrato la loro intramontabile fedeltà a questo storico raduno, raggiungendo la vetta friulana in sella alle loro moto, armati di tanta voglia di divertirsi e di fare nuove conoscenze.
Uno splendido sole ha accompagnato questi quattro giorni all'insegna del divertimento, dell'allegria e del vero spirito Biker, fatto di solidarietà, conoscenza e interesse per la natura e i popoli. L'organizzazione ha offerto svariati intrattenimenti e i partecipanti non hanno certo avuto modo di annoiarsi: le spericolate performance dello stunt man Ricky Angerer (D), le acrobazie mozzafiato del Motocross Freestyle, le divertenti esibizioni di Ape Race e i pazzi burn out di Udo Bracht (D). I partecipanti inoltre si sono potuti cimentare in diversi giochi e gare e hanno potuto ammirare moto da Speedway, prototipi e i veicoli più strani e curiosi; a loro disposizione anche il simulatore di volo della Pattuglia Acrobatica Nazionale, con istruttori ufficiali e premi per i migliori "piloti". Si poteva inoltre tentare la fortuna con la lotteria, che offriva come primo premio una fiammante Honda Shadow 750 cc.
Presente anche in questa ventesima edizione l'inconfondibile camion della Honda Italia Ufficiale, che ha consentito al pubblico di fare dei giri di prova gratuiti con tutti i nuovi modelli e ha offerto la possibilità, sempre gratuita, di fare dei corsi di guida sicura; novità di quest'anno il simulatore di guida, strumento che, ricreando le sensazioni di guida trasmesse da una moto, permette a tutti di poter migliorare le proprie capacità di coordinazione e il proprio stile di guida.
Per la prima volta ha partecipato all'evento anche la ditta americana, con sede europea in Austria, Arctic Cat, che ha consentito ai partecipanti di provare i suoi quad su un percorso tracciato; questi mezzi si sono rivelati estremamente utili anche per gli organizzatori dell'evento.
Protagoniste indiscusse dell'evento sono state ovviamente le due (e tre) ruote, con lo spettacolare Bike Show al quale hanno partecipato quasi un centinaio di moto; come sempre in palio c'erano 3 voli alla Bike Week di Daytona 2007, vinti dalla Custombike di Jerry "Caronte" con la pluri-premiata San Francisco 49ers (Best in Show), da Biker Sheriff con la Special Dixie Choppa (categoria Chopper US Engine) e da Area 76 (categoria Custom). Il Bike Show è stato quest'anno arricchito dal nuovo contest "I build here": tre preparatori (Custombike, Area 76 e Bepy Moto) si sono cimentati nella costruzione "in diretta" di 3 moto special, passando dalla saldatura, all'assemblaggio per finire con le aerografie. Premio costruttore a Jerry della Custombike che con il suo team è riuscito ad assemblare una moto in solo un'ora e 55 minuti. Roba da guiness dei primati!
Ma come poteva mancare il famoso connubio donne e motori? I Biker si sono potuti rifare gli occhi con le splendide ragazze del bike wash e della lotta nel fango, con le miss e soprattutto con l'atteso show della splendida sexy star Mercedes Ambrus.
La vera colonna portante della manifestazione è stata come sempre la musica: una marea di persone si è raccolta sotto il palco sabato sera per ascoltare la mitica band californiana dei Creedence Clearwater Revived, che hanno regalato al pubblico uno spettacolo davvero indimenticabile, senza dimenticare le oltre 12 cover e tribute band. Quest'anno sono stati ospiti nuovamente della Biker Fest anche i ragazzi della Mutoid Waste Company, che con le loro creazioni realizzate con materiali di recupero e riciclati hanno lasciato a bocca aperta i biker incuriositi da questa compagnia così vivace e ospitale e sbalorditi dai loro mezzi meccanici e dalla loro fantasiose sculture mobili.
Ovviamente la Biker Fest non è solo divertimento e spensieratezza: come sempre gli organizzatori non hanno dimenticato il loro impegno per la sicurezza stradale e per i motociclisti disabili e in collaborazione con l'associazione DISMO (Dimensione Sicurezza in Moto - Disabili in Moto) hanno organizzato sabato 24 la tavola rotonda "Dalla prevenzione all'omologazione. Dai motociclisti per i motociclisti", alla quale sono intervenuti importanti associazioni ed esponenti del mondo delle due ruote, per sottolineare ancora una volta la necessità di battersi per rendere le nostre strade più sicure e per consentire a tutti di poter stare in sella alle tanto amate due ruote.
Domenica mattina si è tenuto anche l'11. US Car Reunion, raduno di auto americane, dove si sono potute ammirare numerose auto a stelle e strisce, fra le quali la mitica Generale Lee "originale" (Dodge Charger) del celebre telefilm "Hazzard", che si sono poi lanciate in gare di regolarità ed esibizioni.
In questi quattro giorni sono stati proposti ai Biker anche degli itinerari turistico-panoramici, per consentire loro di scoprire le bellezze della Carnia e della regione Friuli Venezia Giulia che ospita questo spettacolare incontro.