1990

Il 1990 fa da testimone ad un evento eccezionale: dopo una visita a Berlino, i Motârs invitano alla Biker Fest, a proprie spese, i Road Crew MC di Jessen Elster (nei pressi di Berlino - ex DDR Germania dell'Est); trentaquattro di loro riescono per la prima volta dopo l'abbattimento del muro di Berlino (1990) a partecipare ad un raduno Biker occidentale.
Il lavoro del notaio per preparare loro i documenti necessari per uscire dalla Cortina di Ferro è notevole, ma tutto si risolve. Per percorrere la distanza da Berlino a Udine ci mettono due giorni interi con le loro piccole AWO e JAWA 125 Chopper, sono oltre 1.000 chilometri. Si fa festa grande per l'occasione con i fratelli Biker dell'Est. Il raduno aumenta le presenze e tutti i gruppi biker tedeschi ormai lo conoscono;
fra i giochi biker arriva il lancio della "Vespa". Grande è lo sforzo economico dei Motârs per acquistare e allestire le nuove strutture e la più grande Club House d'Italia.