1987

È il lontano 1986 quando un gruppo di motociclisti friulani, i Motârs (traduzione in lingua friulana della parola Biker) una piccola sezione del Motoclub Morena (FMI), si costituisce ed organizza nel 1987una manifestazione sperimentale che riesce a richiamare fra venerdì e sabato in quel di Villanova di San Daniele (UD) ben 600 persone. Un solo tatuatore presente, Marco Pisa da Bologna, e solo quattro stand, ma è solo l'inizio. Oltre un centinaio di vecchi fratelli biker arrivano dalla zona di Passau (Baviera) e da soli riempiono di allegria la festa, permettendo di ammirare per la prima volta ad un raduno italiano i primi trike tedeschi. Lo staff organizzativo dà il benvenuto a tutti gli ospiti: il saluto è la stretta di mano a pollici incrociati; le patch non sono ancora frequenti in Italia e quindi si è costretti a realizzare le medagliette. La popolazione di Villanova di San Daniele guarda sbigottita e "spaventata" questi strani personaggi che arrivano da mezza Europa. Nonostante la pioggia l'atmosfera è bellissima: gare di braccio di ferro e di tiro alla fune, fuochi accesi, grandi strette di mano, scambio di indirizzi e appuntamenti con amici vecchi e nuovi provenienti da tutta Europa. Tutta la notte si balla sotto il palco con la musica degli Heavy Side, dei Quasar e dei Cirri che si fermano oltre l'orario per la grande emozione e feeling raggiunto con il pubblico biker. è un grande successo per quei tempi.